Oggi ti vogliamo parlare di un argomento scottante: quello del controllo dell’usura bancaria.

L’usura bancaria è quella pratica illegale messa in essere dalle banche che applicano condizioni passive (a tuo carico) che risultano essere superiori ai limiti imposti dalla legge.

Come sicuramente sai, in questi anni, sono state moltissime le banche condannate a risarcire i danni cagionati.

Insieme a questo fenomeno sono anche nate moltissime società che producono perizie o analisi per il controllo dell’usura bancaria.

Spesso e volentieri dal controllo dell’usura bancaria, sono emersi in molti casi degli addebiti illeciti che hanno comportato non pochi problemi finanziari alle aziende che li hanno subiti.

Non mi voglio addentrare sul controllo dell’usura bancaria oggettiva o soggettiva e le implicazioni legali e finanziarie che ne conseguono.

Le banche, come saprai anche tu, non sono difendibili.

In seguito all’esperienza che ho maturato visitando e frequentando aziende di ogni ordine di grandezza e di ogni settore ho sempre avuto in testa una domanda: il vero problema delle aziende è l’usura oppure le condizioni applicate dalle banche?

Il controllo dell’usura bancaria ed i risultati aziendali.

Quando si entra da esterno in un’azienda si notano tanti aspetti più o meno importanti.

Uno di questi è che nella maggior parte di volte ho sempre sentito lamentele nei confronti delle banche: “Le banche sono care”, “quel direttore ha fatto cosi”, “quel gestore ha fatto colà”.

Non mi fermo al fatto giusto o non giusto lecito o non lecito quanto è accaduto.

Il vero punto della questione, e questo vale in ogni aspetto della vita, è che un atteggiamento negativo e non costruttivo non offre molti spazi di miglioramento.

Come dicevo poco sopra, le banche non sono difendibili e su questo non ci piove.

Ma tutte le aziende su cui è stata riscontrata usura bancaria ed in cui è stata condannata anche la banca, siamo sicuri che avessero soltanto il problema dell’usura?

E se fosse stato un problema di organizzazione aziendale? Oppure un problema legato al margine dei prodotti o servizi offerti?

In moltissimi dei casi che ho analizzato e valutato, il problema bancario è sempre e solo stato la punta dell’iceberg di problemi molto più grandi.

Ti faccio un esempio.

Se un’azienda lavora con il 50% del margine netto sul prodotto o servizio che produce, siamo onesti, pensi davvero che l’applicazione di un tasso del 6%,7%,8% possa mettere in discussione l’andamento aziendale?

Se sempre la stessa azienda riceve regolarmente i pagamenti della merce che vende, c’è un problema con le banche?

E’ chiaro che qualcuno può pensare: “eh, magari a lavorare col 50% di margine netto!”

Ci sono i concorrenti, c’è la crisi. Però c’erano ieri, ci sono oggi e ci saranno anche domani.

Se ciò che produci e fai è soltanto un problema di prezzo, beh allora ti dico che in un mondo che va verso la robotizzazione in qualsiasi settore non la vedo bene per niente.

Se non reinventi la tua azienda, se non pensi a qualcosa di nuovo e diverso, allora non ci sarà altra strada per i margini aziendali.

E allora da qui capisci che non è un problema di controllo dell’usura bancaria.

Oltre il controllo dell’usura bancaria : control bank.

Control bank è il software che ho ideato e sviluppato insieme ai miei soci il cui scopo è quello di ottimizzare e razionalizzare i costi bancari.

Quando valuti, razionalizzi ed ottimizzi i costi bancari ti rendi però conto di tanti aspetti a cui solitamente non diamo peso.

Per esempio:

  • Come sta utilizzando le diverse linee di credito l’azienda? Bene o male?
  • In che ordine è più conveniente utilizzare le banche disponibili rispetto alle diverse linee di credito?
  • Le linee di credito in essere, sono sufficienti a sostenere la produzione prevista?
  • Quale è il tasso medio che devo considerare per i diversi fidi che sto utilizzando?
  • Sto considerando correttamente il costo di ogni linea di credito sul margine del mio prodotto o servizio venduto?
  • Ci sono gli estremi per modificare l’assetto degli affidamenti che sto utilizzando?
  • Ed infine, le condizioni applicate dalle banche che l’azienda utilizza rispettano i tassi soglia?

Ti ho fatto soltanto degli esempi di domande che possono venire fuori controllando le condizioni bancarie che un’azienda utilizza.

Capisci quindi da solo che il solo controllo dell’usura bancaria è una cosa fine a se stessa.

E’ un’attività che ti fa guardare indietro senza fornirti alcuna soluzione per il futuro verso cui tu e la tua azienda state andando.

Pensaci bene. Limitarsi al controllo dell’usura bancaria è come guidare un’automobile andando avanti ma concentrandosi sullo specchietto retrovisore.

Control bank è il software che ti aiuta a tenere sotto controllo le tue banche e ti aiuta ad avere uno sguardo diverso sulla tua attività anche perché come diceva una pubblicità: prevenire è meglio che curare!

 

Roberto D’Addario
Consulente Finanziario Indipendente
Legale rappresentante per Controlbank.cloud